news.jpg

EcoPsiWiki

libri, link, video & Co




Crescita Personale e Benessere


Riti di passaggio

Massimo Shankar Furia, ed. Età dell’Acquario
La nascita, la pubertà, la scoperta della sessualità, l’ingresso nel mondo degli adulti, la mezza età, sono alcuni dei dodici Passaggi che ci attendono lungo il cerchio della vita, fino alla morte, l’apertura verso un nuovo inizio. I nostri antenati sciamani li celebravano e onoravano come un momento di grande importanza sociale, individuale e spirituale. Nella nostra società i Riti di Passaggio sono stati invece rimossi aprendo un vuoto nella crescita degli uomini e generando un senso di smarrimento nei confronti dei cambiamenti della vita, vissuti come “crisi” piuttosto che come preziose opportunità di conoscenza e benessere spirituale.

Lo Yoga nelle stagioni

Sandra Sabatini e Silvia Mori, ed. Età dell'Acquario
Rivolto a chi già pratica lo yoga e a chiunque ne sia attratto, questo libro vuole innanzitutto farci riscoprire il gusto dell’ascolto interiore: mentre pratichiamo posizioni facili e piccole sequenze, mentre acquisiamo consapevolezza e prendiamo contatto col nostro respiro, ci apriamo all’osservazione di quanto avviene dentro di noi con curiosità e sensibilità. Vuole farci comprendere l’importanza dei ritmi legati alla natura e quanto sia importante assecondarli per conseguire un più intenso benessere e un maggiore equilibrio. Usando un linguaggio semplice e diretto che nasce da una lunga pratica di insegnamento, le autrici ci prendono per mano e ci accompagnano attraverso le stagioni dell’anno illustrandoci via via le posizioni e le respirazioni più adatte per salvaguardare e accrescere la nostra vitalità.

Salute e benessere in armonia con le fasi della luna

Johanna Paungger e Thomas Poppe, ed. Tea
Dall’antica saggezza popolare, una guida utilissima e di comprovata efficacia per condurre una vita sana e serena regolata sui ritmi naturali dei cicli lunari. Per imparare una corretta alimentazione in sintonia con le fasi lunari, cogliere il momento giusto per cominciare qualsiasi cosa, riconoscere e sfruttare le forze e l’influenza della luna sulla nostra salute, sui nostri ritmi biologici, sul nostro umore e curarsi in modo naturale per mantenere un perfetto equilibrio tra corpo e anima.

La comunicazione ecologica

Jerome Liss, ed. La Meridiana
La comunicazione ecologica presenta le metodologie fondamentali per la creazione di una comunicazione democratica nei gruppi: come superare monopoli, dogmatismi, giudizi negativi, approssimazioni, astrazioni vaghe, dispersioni dannose, rivalità con altri gruppi, ecc; passo dopo passo, fornisce una guida concreta per esercitare una "critica costruttiva", per la "risoluzione dei conflitti", per lo "sviluppo dei progetti", per la "cooperazione con gli altri gruppi".

L'ascolto profondo

Jerome Liss, ed. La Meridiana
“Mi sento giù oggi”. “Ho un peso sullo stomaco”. “La mente è confusa”. I pensieri straripano, la mente avverte vuoto oppure, al contrario, turbolenza. Ogni giorno nel lavoro, in famiglia, nella scuola, entriamo in contatto con richieste di aiuto che provengono da persone in ansia, tristi, depresse, arrabbiate. Cosa fare? Mettersi a dare consigli? Fuggire? Fingere? Comunicare stati d’animo generati dalla vita quotidiana come la confusione, la rabbia, la tristezza, l’infelicità, è molto importante perché aiuta a riconoscerli e trasformarli. Ma perché siano comunicati occorre rivestire i panni della persona in difficoltà, stabilire empatia, conquistarsi la sua fiducia. E tutto questo richiede un atteggiamento di ascolto profondo. Ascoltare profondamente non significa avere sempre la risposta giusta ma accogliere emozioni difficili senza soffocarle con l’offerta di giudizi, suggerimenti, interpretazioni. Il senso di sollievo generato da una relazione di ascolto che giunge fino al mondo interiore consente di esplorare la sofferenza e di scoprire che al suo interno vi sono anche potenzialità positive, cioè possibili soluzioni. Questo libro, puntuale, concreto e immediato come una guida, non è rivolto a una particolare categoria di persone, ma all’adulto che intende provare quella sensazione di pienezza generata dall’esperienza di una comunicazione autentica.

Danzare il sogno

Jamie Sams, ed. Il Punto d'Incontro
Ogni vita è un Sentiero Sacro creato da una intricata rete di fili che collegano tra loro emozioni, sogni, pensieri ed esperienze. Ogni decisione che prendiamo ha la potenzialità di mutare il nostro cammino attraverso la vita, portandoci nuove esperienze e vedute più ampie. Ogni volta che decidiamo di cambiare direzione, ridisegniamo il nostro stile di vita e le nostre priorità mediante un processo di profonda trasformazione. Attingendo alla saggezza indìgena, Danzare il Sogno illumina il sentiero dell'iniziazione attraverso le difficoltà e le opportunità che la vita ci offre. Abbiamo dunque la possibilità di cominciare a vedere con chiarezza lo scopo della nostra vita, di abbandonare reazioni infantili ed emozioni deleterie, di guarire il nostro passato, di condividere la nostra saggezza, di abbracciare i mondi invisibili dello spirito e le forze della natura, di muoverci attraverso la vita in uno stato di completa consapevolezza spirituale.

Te lo leggo in faccia - Le emozioni rivelate

Paul Ekman, ed. Amrita
A tutti noi è capitato di sentirci in balia di emozioni incontrollabili, di scoprirci eccessivamente arrabbiati o rattristati da eventi tutto sommato non così importanti, di chiederci come mai c’è chi nasconde bene le proprie emozioni e chi invece ce le ha letteralmente... scritte in faccia. In questo libro pieno di esempi concreti, Paul Ekman, psicologo di fama mondiale ed esperto di comunicazione non verbale, ci spiega come, quando e perché veniamo colti dalle emozioni. Ogni emozione innesca una particolare serie di segnali che coinvolge la voce, la postura, l’espressione facciale: imparare a cogliere questi messaggi sottili, sia in noi stessi che negli altri, ci aiuta a gestire il potere delle emozioni. Per viverle e conviverci nel migliore dei modi.

Il bambino che sei stato

W. Hugh Missildine, ed. Erickson
Riconoscere in noi stessi gli stili e gli atteggiamenti del bambino che siamo stati è importante perché essi continuano ad agire nella nostra vita adulta causandoci spesso sofferenza e difficoltà. Gli schemi psicologici introiettati dai nostri genitori con l’educazione sono i più diversi: il perfezionismo (e tu allora devi lottare per «fare ancora meglio»), la coercizione (e tu allora tendi a rimandare), la remissività (e tu allora sei impulsivo e pieno di pretese), l’eccessiva indulgenza (e tu allora sei sempre annoiato e insoddisfatto), l’abbandono (e tu allora non riesci a provare un senso di «appartenenza»), il rifiuto (e tu allora cerchi di isolarti e ne soffri), ecc. Affrontando opportunamente questi schemi, è possibile imparare a gestire più proficuamente la propria esistenza, le relazioni interpersonali e soprattutto il rapporto con se stessi. Un successo mondiale tradotto in varie lingue, il libro è rivolto a tutti e si offre come uno stimolo a riprendere in mano la propria vita.

Space Clearing

Lucia Larese, ed. Mediterranee
Un'abitazione disordinata e straripante di cose superflue corrisponde ad un confuso ed inconcludente approccio esistenziale. Se in casa ci sono soltanto cose che usiamo ed amiamo, la casa diventa un'impareggiabile fonte di sostegno e nutrimento psicofisico. Un regalo che non ci è mai piaciuto, collezioni lasciate lì a raccogliere la polvere, riviste ormai datate, gli oggetti più disparati che non sappiamo nemmeno più perché teniamo, sono accumuli di cose (clutter, in inglese) che invadono il nostro spazio non solo fisico, ma anche mentale ed emozionale. "Non si sa mai, potrebbe tornare utile", “E' costato una fortuna ”... sono i pensieri ricorrenti di chi non riesce a fare spazio a casa propria con leggerezza e semplicità. Quando il nostro ambiente è libero da cose inutili e rispecchia il nostro modo di vivere e il nostro sentire, sarà per noi una fonte di energia vitale. Eliminare il superfluo con consapevolezza diventa un'affascinante viaggio, un itinerario interiore di senso inverso alla psicanalisi, che parte dal fuori per arrivare al dentro, che ci porta a creare una nuova armonia intorno e dentro di noi. Dopo armadi e cassetti, si passa agli ambienti della casa, razionalizzandoli per approdare anche alla propria attività professionale. Si va avanti lavorando con le relazioni interpersonali e perché no? anche con il fisico seguendo programmi di disintossicazione. "Spaceclearing'' letteralmente indica "purificazione dello spazio", ma può essere definito" l'arte di fare spazio": facendo spazio in casa impariamo a mettere in chiaro il nostro spazio esterno ma necessariamente anche il nostro mondo interiore Dal caos e dalla confusione vedremo nascere davanti a noi, senza sforzo, un percorso avvincente che ci condurrà a coquistare nuovi spazi nella nostra vita.Praticare quotidianamente l'arte di fare spazio significa imparare a fare posto al nuovo, in casa e in ufficio, ma anche negli aspetti della propria personalità e alle sorprese del futuro.

Il Codice dell’Anima

James Hillman, ed. Adelphi
Esiste qualcosa, in ciascuno di noi, che ci induce a essere in un certo modo, a fare certe scelte, a prendere certe vie - anche se talvolta simili passaggi possono sembrare casuali o irragionevoli? Se esiste, è il “daimon”, il demone che ciascuno di noi riceve come compagno prima della nascita, secondo il mito di Er raccontato da Platone. Se esiste, è ciò che si nasconde dietro parole come “vocazione”, “chiamata”, “carattere”. Se esiste, è la chiave per leggere il “codice dell’anima”, quella sorta di linguaggio cifrato che ci spinge ad agire ma che non sempre capiamo.

L’ozio come stile di vita

Tom Hodgkinson, ed. Rizzoli
Attingendo a una letteratura dell’ozio che è antica e prestigiosa, citando le opere dei suoi grandi cantori, da Bertrand Russell a Walt Whitman, da Robert Louis Stevenson a Friedrich Nietzsche, da George Byron al dottor Johnson, Hodgkinson ci conduce attraverso le ventiquattr’ore di una frenetica giornata del ventunesimo secolo per svuotarle da ansie, compiti e doveri e suggerirci ventiquattro differenti modi di oziare: passeggiare senza una meta, meditare, coltivare l’arte della conversazione, contemplare il cielo stellato, indulgere a piccoli vizi come il tabacco e l’alcol, trasformare il sesso da un exploit ginnico in un’attività rilassante, fare la siesta, sognare a occhi aperti… In un mondo dominato dall’etica del lavoro, dall’efficienza, da martellanti messaggi mediatici che ci incitano a fare, produrre, guadagnare, consumare, il non atto dell’ozio è diventato un atto sovversivo, rivoluzionario, una rivendicazione di individualità e indipendenza, un diritto che dobbiamo rivendicare. Ma, come diceva Oscar Wilde, “non far niente è il lavoro più duro di tutti”.

La giusta misura

Peter Uffelmann e Tobias von der Recke, ed. Urra
Già Socrate affermava “Quante sono le cose di cui non ho bisogno!”. Questa idea è ancora attuale e condivisa dagli autori de La giusta misura, un libro che invita a riflettere sul “troppo”, a fermarsi e riformulare i propri bisogni, i propri desideri e le proprie aspettative. Quando la limitazione diventa un bene? E come la si può attingere dal mare di capacità e possibilità di cui oggi disponiamo? Come fare ordine nella nostra vita, sia interiore che esteriore? Come trovare il giusto equilibrio tra adattamento e autonomia nei rapporti interpersonali? Dalla loro personale ricerca della “giusta misura”, gli autori ricavano e propongono numerosi stimoli, tecniche utili e possibili orientamenti da seguire, e dimostrano con grande humor come una vita “misurata” possa essere ricca di passione e niente affatto noiosa.

Elogio del silenzio

Marc de Smedt, ed. Paoline
Il silenzio è il “colore” degli avvenimenti: può essere leggero, spesso, grigio, allegro, disperato, felice? Si tinge di tutte le infinite sfumature della vita. Luogo della coscienza profonda, è alla base del guardare e dell’ascoltare. È lo sfondo permanente sul quale tutto prende risalto. In un mondo sempre più rumoroso, questo libro di M. De Smedt, si offre oggi, come meditazione e riscoperta del valore del silenzio, elemento essenziale e quasi misconosciuto, nell’esistenza di ognuno.

I Mandala

Susanne F. Fincher, ed. Astrolabio
I mandala (in sanscrito 'cerchio magico') sono figure geometriche che, secondo Jung, costituiscono una rappresentazione della psiche di chi li ha creati, la premonizione di un centro della personalità. Non a caso il motivo dei cerchio si ritrova in ogni cultura, dagli indiani d'America, ai Maori del Pacifico, al costruttori di Stonehenge. Il libro insegna non solo a costruire un mandala (tecniche, forme, materiali) ma spiega anche il simbolismo dei colori e dei numeri, illustra i miti e l'Iconografia In ogni parte del mondo e mostra quale importante strumento di analisi di sé ci offra questo arcano e arcaico 'cerchio magico'.

La Scrittura dell'Anima

Susanna Garavaglia, ed. Tecniche Nuove
Una metodologia per entrare in contatto, attraverso la scrittura in stato meditativo, con la voce del nostro Sé e le indicazioni di quello che ha scelto per la nostra evoluzione. Con una visione multidimensionale dell’essere umano e concependo ogni guarigione, crescita e trasformazione in modo olistico, l’autrice ha identificato in questo libro Cinque Dinamiche Dominanti nelle quali tendiamo a cadere quando non vogliamo affrontare le nostre paure. Passando dall’una all’altra e identificandoci con i loro aspetti d’Ombra rischiamo di rimanere intrappolati in una vita non nostra, sempre più lontani dalla voce del Sé. Da qui la fonte dei nostri disagi, fisici, emozionali, mentali e spirituali. Questo percorso pratico, articolato in 28 sessioni di esercizi graduali e ricco di numerosissime visualizzazioni guidate, aiuta a identificare la Dinamica Dominante in ogni periodo della nostra vita e a comprenderne il messaggio fertile, permettendoci così di uscire dalla sua trappola e trasformando l’energia bloccata in prezioso strumento di rinascita.

Diario di Psicosomatica

Susanna Garavaglia, ed. Tecniche Nuove
Con Diario di Psicosomatica prende avvio la Olosomatica, un aiuto a districarci attraverso questa foresta di simboli, una guida che traccia le mappe dei nostri organi e di alcune tra le più frequenti malattie per cogliere il messaggio nascosto in ogni sintomo, cambiare il nostro Sogno ed entrare in contatto con il nostro Progetto di Vita. Abbiamo mal di stomaco, mal di testa, dolori alla schiena? Soffriamo di frequenti influenze, mal di gola, problemi intestinali? Dormiamo male, ci svegliamo la notte e fatichiamo a riaddormentarci, siamo stanchi, agitati, senza energia ? Il nostro umore varia e pensieri inarrestabili ci disturbano? Tutte le nostre cellule ascoltano il nostro pensiero e il disagio fisico è la punta di un iceberg in un sistema unitario che sta tendendo ad una superiore armonia. Non ha senso addormentare un sintomo, se il suo messaggio è importante per noi troverà un’altra strada: un altro sintomo più forte, o un disagio in un altro organo. In questo momento di trasformazione individuale e planetaria, l’energia esterna sembra muoversi più velocemente, il tempo ha un ritmo diverso e facciamo più fatica del solito, soffriamo di disturbi funzionali a importanti passaggi di crescita. Le nostre vibrazioni interiori hanno bisogno di elevarsi per armonizzarsi con quelle della Terra che sta cambiando.

ll dialogo delle voci

Hal e Sidra Stone, ed. Amrita
Quanti aspetti di noi non ci piacciono? Quante voci interiori vengono rinnegate ogni giorno? Come pensare di evolvere spiritualmente se dentro di noi albergano sub-personalità aggressive, critiche, vittimiste, eccetera, che non conosciamo, che reprimiamo o che saltano fuori quando meno ce lo aspettiamo? “Conosci te stesso” diventa allora “conosci i tuoi sé”: un invito ad appropriarci di un metodo internazionalmente riconosciuto per integrare e abbracciare ogni nostra voce interiore. Hal e Sidra Stone sono psicologi noti in tutto il mondo proprio per questo manuale, e per il metodo del Dialogo delle voci che finalmente approda anche in Italia dopo un successo crescente in molti altri Paesi in cui il libro è stato tradotto.

Il Critico Interiore

Hal Stone e Sidra Stone, ed. Macro
Come impedire al Critico intcriore di nuocerci e come trasformarlo in una vera risorsa per il nostro benessere? Ogni volta che sentiamo una voce interiore che critica ciò che siamo, il modo in cui agiamo, quello che diciamo e perfino ciò che pensiamo, stiamo ascoltando il nostro Critico, uno degli aspetti che compongono il meraviglioso caleidoscopio della nostra personalità. Spesso questa voce risuona particolarmente distruttiva e, come uno specchio deformante, ci impedisce di considerare con lucidità il nostro corpo, la nostra psiche e i nostri comportamenti. Come un genitore ansioso che crede di sapere ciò che è meglio per noi, il Critico intcriore ci tiene lontani da comportamenti e situazioni che potrebbero danneggiarci ma, al tempo stesso, limita la nostra capacità di rischiare e creare. Spesso un'azione eccessiva del Critico dà origine alle nostre crisi di autostima, al nostro continuo confronto con gli altri e alla nostra paura dell'insuccesso. Attraverso semplici ragionamenti, esempi immediati ed esercizi pratici, i coniugi Stone mostrano al lettore come recuperare dal proprio Critico intcriore le preziose facoltà che è in grado di offrirci: la capacità di valutare serenamente le nostre qualità e i nostri limiti e quella di giudicare con lucidità ed equilibrio persone e situazioni. Una lettura che ci regalerà fiducia in noi stessi e la gratificante scoperta di quanto possiamo stare bene con noi e con gli altri.

Il Caleidoscopio Interiore

Franca Errani, ed. MIR
Questo libro permette, attraverso numerosi esercizi, di cominciare a sperimentare la realtà del nostro caleidoscopio interiore: per riconoscere l'azione del Critico, per proteggere la vulnerabilità delle parti bambine, per recuperare la forza e la dignità del Patriarca e della Matriarca, per percepire e gestire i nostri campi energetici. All'interno di noi convivono parti diverse, alcune predominanti altre meno conosciute trascurate: percepiamo la loro presenza nel dialogo interiore che ci anima, nei conflitti che viviamo in merito ad una scelta, a un cambiamento, a un incontro, nelle difficoltà che sembrano ripresentarsi e a cui continuamo a reagire allo stesso modo pur sapendo che non è il migliore negli entusiasmi che ci pervadono, nelle vulnerabilità che ci feriscono, nella determinazione che ci guida...

Atlante di Corpo Mente e Spirito

Paul Hougham, ed. Urra
In tempi e in luoghi diversi, culture diverse hanno disegnato "mappe" molto differenti del corpo, della mente e dello spirito umani. Per la prima volta in questo Atlante Paul Hougham consente di metterne a confronto alcune delle più significative, rese più facilmente esplorabili da visualizzazioni grafiche originali, esteticamente belle e accurate. Le mappe umane della scienza occidentale: anatomia, fisiologia e psicologia del corpo umano, dallo scheletro al sistema immunitario, dall'occhio alla mente. Le mappe olografiche della forma: osteopatia, agopuntura, indologia, tui na, riflessologia, auricoloterapia, frenologia e fisiognomica. Le mappe dei saperi antichi: il sistema indiano dei chakra, le mappe cinesi dei meridiani, l'Albero della Vita della Qabbalah, le immagini del mondo degli sciamani dell'Africa Occidentale, delle popolazioni mesoamericane e dei nativi americani.

Il miracolo della presenza mentale

Thich Nhat Hanh, ed. Astrolabio
Questo libro, già tradotto in 35 lingue, è forse l’opera più nota e apprezzata del monaco e poeta vietnamita Thich Nhat Hanh. Con un linguaggio facilmente accessibile al lettore occidentale, l’autore propone una serie di esercizi che introducono gradualmente alla pratica dell’attenzione meditativa e insegnano a fare delle attività più comuni della vita quotidiana, come lavare i piatti o ascoltare musica, altrettante occasioni di crescita spirituale.

Dimmi dove ti fa male e ti dirò perché

Michel Odoul, ed. Il Punto d'Incontro
Secondo la medicina orientale, la malattia indica un ostacolo alla realizzazione del "cammino di vita". La coscienza esprime ciò che ne impedisce il compimento attraverso squilibri energetici che generano disturbi di salute. Il nostro attuale sistema di vita ci spinge a proiettarci quasi completamente verso l'esterno, facendoci perdere il contatto con il nostro io interiore. Succede allora che, di punto in bianco, un giorno ci risvegliamo ammalati. In realtà, la malattia non è insorta all'improvviso; siamo noi che abbiamo ignorato o non ci siamo resi conto dei segnali che l'organismo ci aveva inviato in continuazione. Per ritrovare lo stato di buona salute, è fondamentale comprendere i meccanismi psicoenergetici insiti nella malattia. Il nostro corpo ci parla, ma dobbiamo ancora imparare a comprenderlo. Allergie, anoressia, bulimia, vertigini, obesità, cisti, tumori, stati febbrili, sciatica e infiammazioni indicano che al nostro interno vi sono delle tensioni profonde che cercano di esprimersi. Per riguadagnare uno stato di benessere, dunque, è importante non solo affrontare la malattia, ma anche andare alle cause che l'hanno scatenata, cercando di risolvere o di dare libero sfogo a queste tensioni. Questo pratico manuale, giunto in breve tempo alla sua decima ristampa, è stato ideato a beneficio di tutti coloro che cercano la chiave per decodificare il linguaggio del corpo. Questa chiave ci viene fornita per mezzo di una profonda riflessione sul concetto di malattia e sull'equilibrio delle parti, nonché attraverso un dettagliato resoconto dei problemi che affliggono ogni singola parte del corpo umano. Il libro offre un nuovo modo di considerare la malattia, presentandola come un messaggio della coscienza, del nostro essere interiore, per scoprire che dietro alla sofferenza possiamo trovare una "malattia creativa", ossia un mezzo per progredire nella nostra evoluzione.

Le Due Sponde dell'Amore - Maschile e femminile interiori

Sagarpriya DeLong, ed. Urra
In questo libro l'Autrice spiega come sia possibile riconoscere il proprio maschile e femminile interiori, disegnarne i tratti e riportarli in equilibrio, così da ritrovare serenità e armonia con se stessi, con il partner, famigliari e amici. La ricerca in campo psicologico fa emergere, con sempre maggiore convinzione, l'esistenza in ciascuno di noi di un lato maschile e di uno femminile. Sono queste due "personalità" nascoste in ognuno che determinano quasi tutto ciò che accade nella nostra vita, in particolare nella sfera affettiva e relazionale. Che succede se questi due volti di noi non sono in armonia? Che accade se uno dei due diventa dominante rispetto all'altro? La risposta è che si genera uno squilibrio che sta alla base di come ciascuno vive con se stesso e imposta le sue relazioni con gli altri. Spesso rapporti minati dalla conflittualità, oppure disagi ulteriori, nascono dal contrasto esistente tra il nostro maschile e femminile.

Lo Spirito del Silenzio

John Lane, ed. Il Libraio delle Stelle
Lo Spirito del Silenzio è lo spazio spirituale che si apre nelle vite umane, lontano dal frastuono dei rumori e del pensare ossessivo. Offre rifugio e tranquillità riportandoci a contatto con il nostro essere più profondo e si rivela portatore di gioia e di ispirazione per le arti e per la vita. L'antica saggezza ha sempre indicato il silenzio come fonte di tranquillità e serenità. Lo Spirito del Silenzio è percepito attraverso "lo stare nella natura" e il persistere in se stessi. Questo libro illustra l'arte del silenzio, così come è stata sviluppata nelle tradizioni mistiche e per come può essere perseguita dall'uomo moderno, e apre all'uomo di oggi la porta della serenità e della saggezza.

Relazioni efficaci - Come costruirle, come non pregiudicarle

Thomas Gordon, ed. La Meridiana
Si dice “relazione” e si pensa al coniuge, al compagno, ai figli, agli altri parenti. Forse anche alle altre persone con le quali si vive e si è più intimamente legati. E, invece, spesso non consideriamo che, accanto alle persone più direttamente influenti per la nostra vita, ci sono molte altre che, magari esterne alla ristretta cerchia familiare, ci condizionano. E parecchio pure. Siamo in relazione anche con loro. Anzi, da un certo punto di vista, hanno ragione i mistici e i poeti e i filosofi: tutti siamo connessi con tutti. Una sottile trama di relazioni ci tiene insieme. Allora ciò che conta è come si vive questo legame. Le relazioni si possono migliorare ma anche deteriorare e ciò dipende da ciascuno di noi. Perché, in fondo, ciascuno è sempre il responsabile ultimo delle sue relazioni e niente può sottrargli l’opportunità di agire per modificarle. In fondo, mutiamo davvero la realtà, proprio agendo sulle nostre relazioni. Questo volume, prezioso come un testamento ideale, è l’ultimo scritto dell’autore di Genitori Efficaci. Pur con l’agilità e l’immediatezza di un manuale, rappresenta il più autorevole e maturo contributo della pedagogia democratica affinché sulla costruzione di relazioni sane possa radicarsi la speranza della pace, della convivialità, del rispetto.

La Via dell’Artista

Julia Cameron, ed. Longanesi
Quand’è stata l’ultima volta che avete avuto l’impulso di disegnare? Che siete entrati in un museo? Che avete scritto i vostri pensieri come vi venivano in mente? Che avete danzato? Forse non riuscite neppure a ricordarlo… Tutti noi abbiamo sognato di dipingere, ballare, scrivere, comporre musica, ma poi, spesso, abbiamo rinunciato a quel sogno, convinti di non avere sufficiente talento per “l’arte”. Ci siamo giustificati con gli impegni della casa o del lavoro, oppure nascosti dietro il timore, la vergogna, i sensi di colpa. Nessuno, infatti, ci ha mai spiegato come dare forma a quelle passioni, a quegli slanci creativi che spesso proviamo e che ammiriamo in certi personaggi della cultura e dello spettacolo. “La via dell’artista” incomincia proprio dall’idea che l’espressione artistica non sia qualcosa di artificiale o d’innato, bensì la naturale direzione della vita di ognuno. Una direzione che va scoperta al di là delle paure, seguita amorevolmente, abbracciata con tutti noi stessi. Non c’è bisogno di lunghi tirocini né di sofferenze per creare: basta capire come mettersi in ascolto di se stessi. Nel percorso tracciato da Julia Cameron imparerete proprio come sia possibile diventare artisti, superando quei blocchi psicologici e pratici che, come una fitta nebbia, vi impediscono di scorgere le vostre potenzialità. É un percorso che si articola in dodici settimane, durante le quali farete alcuni esercizi semplicissimi, che però daranno risultati sorprendenti. Non importa quali siano le vostre abilità, le doti che credete (o non credete) di possedere: “la via dell’artista” è aperta. Se siete pronti a cambiare - in meglio - la vostra vita, allora questo è il libro che fa per voi.

Riprendere i sensi. Guarire se stessi e il mondo attraverso la consapevolezza

Jon Kabat Zinn, ed. Corbaccio (per la versione economica ed. Tea)
In questo libro Kabat-Zinn intende fornire il testo di riferimento, nella nostra epoca, sulla relazione fra consapevolezza e benessere fisico e spirituale, prendendo in esame i misteri e le meraviglie della nostra mente e del nostro corpo e descrivendo modi semplici e intuitivi per arrivare, tramite i sensi, a una comprensione più profonda della nostra bellezza, del nostro genio e del percorso che scegliamo per la nostra vita in un mondo complicato, dominato dalla paura e in rapido mutamento. In ognuna delle otto parti del libro, Kabat-Zinn esplora un aspetto di quella grande avventura che è guarire noi stessi e il nostro mondo con la pratica di consapevolezza, concentrandosi sui panorami sensoriali della nostra vita.

La fatica di essere autentici

Luciano Di Gregorio, ed. Franco Angeli
Come possiamo, in quest’epoca di omologazione ai modelli culturali dominanti, recuperare la nostra autenticità? Come possiamo resistere all’uniformazione sociale che appiattisce ogni comportamento e ritrovare la nostra individualità? Se è vero che la spinta della società è verso il conformismo, è anche vero che spesso siamo noi stessi ad adeguarci alle richieste dell’altro o dell’ambiente, a volere che lascino in noi un’impronta profonda; e questo perché agire in modo “convenzionale” ci rassicura, ci fa sentire di esistere come persone. Essere autentici è certo più faticoso: ogni volta che desideriamo emergere come soggetti dobbiamo rompere con le convenzioni, che ci vorrebbero tutti “felicemente uguali”. Ma è possibile, allora, arginare questo bisogno di appartenenza che ci priva della nostra originalità? Forse, suggerisce l’autore, per farlo è necessario intraprendere un viaggio a ritroso alla ricerca della nostra identità originaria, dei nostri fondamenti come persone, rivisitare la nascita della nostra individualità o, più precisamente, della nostra dualità - maschile e femminile. Solo attraverso il recupero della consapevolezza sul modo in cui siamo uomini o donne, in cui viviamo la nostra sessualità e i rapporti affettivi e d’amore, troveremo un equilibrio tra il bisogno di prossimità alla nostra cultura e il desiderio di affermazione della nostra differenza.





Per approfondimenti sull'ecopsicologia: ECOPSICOLOGIA WEBZINE



La pagina è stata creata da - pameladalisa pameladalisa il Jan 22, 2010 2:00 am

L'ultima revisione è di - pameladalisa pameladalisa il Mar 29, 2010 1:15 am